default_mobilelogo
Programma coalizione
Immagine
Partito
Immagine
sostieni pd porcia
2xmille
l unità banner
Solidarietà
regeni banner new
I Social
Facebook di PdPorcia
Facebook del Gruppo Consigliare PdPorcia
Immagine e link del popup
popup
scheda scelta 2x mille pdNell'occasione della dichiarazione dei redditi 2015 il Circolo PD di Porcia invita tutti gli iscritti e simpatizzanti a destinare
al PD il 2‰ dell’IRPEF
firmando l'apposita sezione ed indicando il
codice M20
Qui a fianco c'è il facsimile compilato nei 3 casi di Certificazione Unica, 730 e Unico.
 
Dallo scorso anno il contribuente può infatti destinare una quota pari al 2‰ della propria imposta sul reddito a favore di uno dei partiti politici iscritti nella seconda sezione del registro di cui all'articolo 4 del D.L. 28/12/2013, n. 149. Come per le consuete e già note scelte del 8‰ e 5‰ non si determinano maggiori imposte, ma semplicemente la destinazione, rispettivamente, di una quota della propria imposta IRPEF a favore dello Stato oppure ad un'Istituzione religiosa e a determinate finalità di interesse sociale, ed ora anche la propria Irpef in favore di un partito politico.
Per esprimere la scelta a favore di uno dei partiti politici destinatari della quota del 2‰ dell'Irpef, il contribuente deve apporre semplicemente la propria firma nel riquadro della scheda, indicando nell'apposita casella il codice del partito prescelto, nel nostro caso M20. La scelta deve essere fatta esclusivamente per uno solo dei partiti politici beneficiari.
La scheda è normalmente presente nella modulistica ed in caso diverso scaricabile dal sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, composta da più sezioni di cui il 2‰ è l'ultima.
 
Merita ricordare  le possibili modalità di invio della scheda per la scelta del 2‰ per chi non è tenuto a presentare la denuncia dei redditi.
La scheda va presentata, in busta chiusa, entro lo stesso termine di scadenza della denuncia stessa:
• allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmetterla all’Amministrazione finanziaria. Il servizio di ricezione della scheda da parte degli uffici postali è gratuito;
• ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, CAF, ecc.). Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l’impegno a trasmettere le scelte. Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda e possono chiedere un corrispettivo per l’effettuazione del servizio prestato.
La busta da utilizzare per la presentazione della scheda deve recare l’indicazione “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DELL’OTTO, DEL CINQUE E DEL DUE PER MILLE DELL’IRPEF”, il CODICE FISCALE, il COGNOME E NOME del contribuente.
La scheda deve essere integralmente presentata anche nel caso in cui il contribuente abbia espresso soltanto una delle scelte consentite (otto o cinque o due‰ dell’IRPEF). 
• la scheda per la destinazione dell’otto, del cinque e del due‰ dell’IRPEF può essere presentata direttamente dal contribuente avvalendosi del servizio telematico.
Commenta
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Condividi
Commenta