default_mobilelogo
Programma coalizione
Immagine
Partito
Immagine
sostieni pd porcia
2xmille
l unità banner
Solidarietà
regeni banner new
I Social
Facebook di PdPorcia
Facebook del Gruppo Consigliare PdPorcia
Immagine e link del popup
popup
ll Consiglio Comunale del 15 dicembre 2016, che si terrà presso Sala del Consiglio della Sede Municipale alle ore 20:00 dedicato a interrogazioni e mozioni , ha l'ordine del giorno esposto in dettaglio più avanti.
Segnaliamo in particolare il cambiamento del gestore dei rifiuti, con nuove modalità di raccolta (v. pieghevole in pdf).
Invitiamo tutti gli iscritti e simpatizzanti del Circolo Pd di Porcia a partecipare; per chi volesse approfondire, vengono esposti i punti dell'ordine del giorno (scaricabile qui)

CassonettiSono state spese molte parole per contestare la nostra proposta di cambiare gestore e gestione per la raccolta dei rifiuti a Porcia. A proposito della legittimità della scelta del gestore, dipaneremo tutti i dubbi giovedì in consiglio comunale. Metteremo la parola fine a una contestazione delle minoranze in Consiglio Comunale che vorrebbe oscurare quello che è il grande passo in avanti che finalmente anche Porcia farà nel campo della raccolta dei rifiuti. Vogliamo mantenere uno degli impegni dell’ultima campagna elettorale e delle battaglie fatte dal Pd negli ultimi anni, ovvero imprimere un’accelerazione per le azioni e le strategie per la prevenzione della produzione dei rifiuti e di incremento della raccolta differenziata.
A Porcia nel campo della raccolta differenziata siamo in ritardo. Attuiamo la raccolta multi materiale che ci garantisce sulla carta buoni risultati ma non la qualità, e quindi minori ricavi, del riciclato. La situazione attuale è frutto della scelta ben precisa delle amministrazioni di centro destra di non turbare le abitudini dei cittadini anche se ormai è chiaro, anche alla luce della normativa vigente che il nostro tipo di raccolta dei rifiuti non sarebbe in prorogabile: il cassonetto del multimateriale, dal primo gennaio 2017 non può più essere conferito agli impianti di recupero.

EnewsRenzi 2016 12 07Care amiche e cari amici delle E-News, ben ritrovati a tutti!
Come sapete gli oltre tredici milioni di voti raccolti sono stati insufficienti a farci vincere la grande sfida del referendum.
E come molti di voi sanno ho reagito alla sconfitta con questo discorso.

In queste ore molti mi attribuiscono parole, intenzioni, risentimenti, lacrime, rabbia. Voglia di mollare o voglia di rivincita, il tutto virgolettato, senza citare alcuna fonte come ormai va di moda. “Renzi ha deciso: un anno di sabbatico in America” “Renzi ha cambiato idea: resta a Palazzo Chigi” “Lascia il governo, ma non il partito. Lascia il partito, ma non il Governo. Lascia tutto, non lascia nulla, lascia o raddoppia!”
Leggo i giornali e mi domando cosa possa pensare un cittadino, ammesso che sia interessato. Poi inizio a leggere le migliaia di mail e sms che sto ricevendo e penso di essere un uomo fortunato se sono circondato da tanto affetto. E da persone che si prendono cura di te.
Da parte mia sorrido e penso a finire bene il mio lavoro. Oggi per esempio abbiamo approvato la Legge di Bilancio 2017. Ed è una bella legge di Bilancio.

Infografica a cura della redazione del Circolo Pd di Porcia su immagini del sig. Ugo Furlan
incontri si bigLunedì 21 novembre si è concluso il ciclo di 6 incontri sul tema “Conoscere la Riforma della Costituzione” organizzati dal Comitato Porcia per il SI e destinati ai residenti dei 6 quartieri principali della nostra città.
Abbiamo voluto aiutare i nostri concittadini a fare una scelta di voto consapevole al prossimo Referendum Costituzionale del 4 dicembre prossimo. L’approccio preso è stato quello di entrare nel merito e spiegare i punti fondamentali della Riforma. In sintesi abbiamo voluto rispondere a tre domande che tutti prima o poi si dovrebbero porre sulla questione, queste sono: cosa voteremo? Quali sono i cambiamenti? SI o NO alla Riforma?
Noi membri del comitato abbiamo fatto un importante lavoro di ricerca, di analisi e di studio della materia, ripercorrendo anche gli ultimi 70 anni di storia della nostra Costituzione in vigore dal 1 gennaio 1948.
Abbiamo rivisitato la sua lunga gestazione, non priva di problemi e di grossi confronti tra i gruppi politici dell’epoca, abbiamo compreso che furono necessari, purtroppo, diversi compromessi per arrivare alla stesura finale ed infine capito che nel tempo la seconda parte avrebbe dovuto subire delle modifiche per adeguarsi ai vari cambiamenti che la vita democratica avrebbe nel tempo richiesto.